BeC S.r.l.
Servizio -> F.A.Q.
Come scegliere il corretto fattore di protezione solare?
Il fattore di protezione solare (SPF) è un valore numerico che rappresenta il rapporto fra la minima dose eritematosa di radiazione solare, su un soggetto, misurata in presenza e assenza della protezione solare. Più il numero è grande più alta è la protezione offerta. Nella scala di misura COLIPA (Europea) i valori di SPF vanno da 6 (basso) a 50+ (massimo). Poiché esiste una variabilità di risposta tra individuo ed individuo, per convenzione si divide la scala di misura in intervalli (6-9.9; 10-14.9; 15-19.9 … 30-39.9, 40-49.9, 50-59.9 e > 60). Dopo aver eseguito la determinazione del SPF di ciascun prodotto, si indica sulla confezione il valore minimo dell’intervallo in cui cade la misura. Quindi un prodotto indicato con SPF 6 può avere protezione da 6 a 9.9, un prodotto con SPF50 può avere protezione da 50 a 59.9, mentre se la protezione è superiore a 60 lo si indica con 50+.
Il valore di SPF misura principalmente la protezione UVB, mentre la protezione UVA, se presente, è indicata da un apposito simbolo. La scelta del SPF giusto dipende da molti fattori, quali la sensibilità di ciascun individuo al sole (fototipo), l’intensità della radiazione (latitudine, ora del giorno, nuvole, potere riflettente dell’ambiente es. neve, sabbia), il risultato desiderato (abbronzatura graduale o rapida) e si basa sulla precedente esperienza di ciascun individuo alle diverse condizioni climatiche e ambientali.

 
Il semplice schema grafico qui a fianco, chiamato normogramma, può facilitare la scelta del fattore di protezione più adatto alle varie necessità e condizioni. Ad esempio: se una persona con sensibilità molto elevata alle radiazioni UV si trova in condizioni di esposizione estrema (es. in una zona equatoriale) necessita di un fattore di protezione 50+, mentre nelle zone mediterranee, con esposizione moderata è sufficiente un SPF 15.


SCEGLI IL TUO FATTORE DI PROTEZIONE

Tabella per il calcolo del fattore di protezione solare

La retta incrocia anche la casella del SPF 30 indicando una scelta per il soggetto che potrà valutare quale protezione è adatta alle sue esigenze:
 
SPF 30 per maggiore protezione o SPF 15 per abbronzatura più rapida. Si consiglia sempre un SPF più alto per le prime esposizioni. Al contrario su pelli già abbronzate può essere sufficiente una protezione inferiore a quella indicata dal normogramma. Ad esempio, l’olio abbronzante Huile SolÈ®  può fornire tutto ciò di cui la pelle ha bisogno per un’abbronzatura intensa e sana, senza i rischi del foto-invecchiamento.

Preparare la pelle dentro e fuori
 
Per preparare la pelle al sole ed ottenere il massimo beneficio in sicurezza, è consigliabile anche nutrirla da dentro con specifici integratori alimentari, che non sostituiscono la crema solare, ma apportano all’organismo i principi nutritivi utili a mantenere un buono stato di salute, proteggendo la pelle da dentro, oltre che da fuori.
Radical Stop® è un integratore a base di vitamine ed estratti vegetali antiossidanti che rinforza le difese cutanee nei confronti del foto-invecchiamento, preservando la cute da eritemi, macchie scure e rughe. Contemporaneamente prepara la pelle a una pigmentazione omogenea, intensa e prolungata nel tempo.
Radical Stop® va assunto già un mese prima delle vacanze e per tutta la durata dell’esposizione.